I PESCI DA SPINNING

A pesca con gli Amici - Home Page
Non esiste un unico motivo che spinge il pesce ad abboccare all'esca artificiale utilizzata nello spinning: lo può fare per curiosità, dominio del territorio, istinto di difesa, fame.    Tenuto conto di ciò pescando a spinning può accadere di catturarenon solo i predatori ma anche altri ed insospettati pesci che decidono di abboccare all'esca chissà per quale motivo.  Occorre però distinguere tra i pesci che si possono catturare con una certa continuità e quelli che vengono presi occasionalmente e quasi per caso. Ovviamente chi pesca a spinning si dedica esclusivamente ai primi: nei torrenti di montagna si possono pescare trote,  nei corsi d'acqua più a valle e nei laghi cavedani, lucci, lucioperca, persici reali e persici trota.
TROTA

Nel Lazio si possono trovare trote fario, trote iridee e la particolare trota macrostigma del Fibreno, presente solo nell'ononimo lago in provincia di Frosinone.  La trota vive prevalentemente nei torrenti di montagna e nei laghi con acque pulite e ben ossigenate.  La si pesca a spinning principalmente con attrezzatura leggera e cucchiaini rotanti da 3 - 5 grammi.  In qualche caso può essere utili ricorrere a dei piccoli minnow (di 3 - 5 centimetri).  
PERSICO TROTA (BLACK BASS)

Noto anche come boccalone, il black bass è considerato il pesce da spinning per eccellenza.  Con la sua grande bocca da temibile predatore attacca le più diverse esche artificiali: cucchiaini rotanti, ondulanti, esche siliconiche, minnows, plughi, ecc.  L'uso di una barca facilita di molto l'azione di pesca visto che questo pesce ama stazionare presso canneti e specchi d'acqua ricoperti da vegetazione (ninfee).   
LUCCIO

Il luccio è il predatore all'apice della catena alimentare d'acqua dolce.  Questo formidabile carnivoro attacca per fame o difesa territoriale tutto ciò che passa in prossimità della sua temibile bocca, armata di un numero esagerato di denti uncinati (oltre 600). Lo si pesca nei laghi e nei fiumi di fondo valle con grossi ondulanti, grossi rotanti (anche tandem), minnows di generose dimensioni, spinner baits.  Nei laghi è quasi indispensabile l'uso della barca.   Il luccio è un classico pesce da spinning: individuare le acque giuste ed il lancio ideale non è facile, l'attacco del pesce all'artificiale avviene con rapidità, dopo la prima sfuriata non è troppo difficile nel recupero ma rimane l'insidia della sua formidabile dentatura che, se riesce a venire a contatto con il nylon, lo taglia con facilità.  
CAVEDANO

Il cavedano è un pesce onnivoro, presente quasi dappertutto nei fiumi, nei laghi e nei canali.  Lo si pesca a spinning con cucchiaini rotanti da 5 - 7 grammi e minnows di piccole e medie dimensioni.
PERSICO REALE

Principalmente presente nei laghi, il persico reale si può pescare a spinning con piccoli cucchiaini sia rotanti che ondulanti, variamente colorati.  Abbocca talvolta ad esche fantasia ed a minnow di piccole medie dimensioni. 
LUCIOPERCA

Questo predatore notturno si trova principalmente sul fiume Tevere. Lo si può catturare a spinning con rotanti, anche tandem e minnows affondanti di media grandezza.  Un altra esca artificiale valida sono i pesciolini siliconici che vanno utilizzati con attrezzatura e tecnica simile a quella impiegata nella pesca al lucioperca con il morto ( in questo caso, pur utilizzando un esca artificiale, non si tratta di spinning vero e proprio).    
 

Privacy Policy