Licenza di pesca nel Lazio

Home Page
   
ATTENZIONE!

In base alla D.G.R. n. 232 del 18.04.2019, in esecuzione della L.R. n. 87/90, art. 9 ter, la Regione Lazio ha approvato un nuovo Regolamento per la disciplina della pesca nelle acque interne del Lazio



La licenza di pesca sportiva di tipo B è costituita dalla ricevuta del versamento della tassa annuale.

Il pescatore nell’attività di pesca deve portare con sé la ricevuta del versamento insieme ad un documento di identità valido ed al tesserino segna catture (obbligatorio a partire dal 1 novembre 2019).


Rilascio del tesserino segna catture

Il tesserino segna catture è unico su tutto il territorio regionale e ha validità annuale dalla data di rilascio.

La richiesta di rilascio/riconsegna del tesserino segna catture deve essere compilata su apposito modulo 3 e presentata all' Area Decentrata Agricoltura della Regione Lazio competente per territorio provinciale.

Per il rilascio del nuovo tesserino segna catture il pescatore deve contestualmente riconsegnare il precedente compilato nelle sue parti entro e non oltre trenta giorni dalla data di scadenza annuale.

Sul tesserino segna catture devono essere annotati a cura del pescatore sportivo:

a) la giornata di pesca;
b) il luogo di pesca;
c) la specie ittica pescata;
d) il numero dei capi pescati o il quantitativo dei pesci catturati per specie.


Versamento della tassa annuale

Per pagare la tassa annuale occorre effettuare il versamento sul c/c  63101000 intestato a REGIONE LAZIO – TASSE DI CONCESSIONE REGIONALE, oppure tramite bonifico bancario IBAN IT 75 C 07601 03200 000063101000.

Nella ricevuta di versamento devono essere riportati i dati anagrafici del pescatore (Nome, Cognome e residenza) e la causale del versamento.

L'importo della tassa annuale è di 29,13 Euro.

L'importo è ridotto a 21,28 Euro per i residenti nei comuni montani, nei comuni facenti parte delle comunità montane e nei territori montani esclusi ai sensi dell’art. 28 della L. 142/90 e ai sensi dell’art. 43, comma 1 della legge regionale 22 giugno 1999, n. 9 e ss.mm.ii.

Sono esonerati dal pagamento del versamento:

a) i ragazzi di età compresa tra 14 e 18 anni;
b) gli adulti di età superiore ai 65 anni;
c) i disabili con certificazione ai sensi dell’art.3 della legge 104/92 (comma 10 bis, art. 9 legge RL 87/90).



aggiornato luglio 2019





Privacy Policy